(Websource/archivio)

Momenti di panico e terrore in Cina dove ieri un uomo armato di coltello ha fatto irruzione in un asilo. Come ogni pomeriggio i bambini stavano svolgendo le solite attività ludiche e didattiche in totale serenità nella loro scuola che si trova nella regione autonoma di Quangxi quando all’improvviso è entrato quell’uomo armato. Le maestre hanno subito dato l’allarme ma l’uomo, che era stato notato mentre scavalcava il muretto di recinzione, è riuscito ad aggredire alcuni bimbi ferendone in modo piuttosto grave 11. “Il 4 gennaio abbiamo ricevuto alle 15:30 la segnalazione riguardante un uomo che ha scavalcato il muro dell’asilo nido Xiaocongzi per accoltellare gli alunni”, si legge nel comunicato ufficiale del Dipartimento di Polizia di Pingxiang. Gli agenti hanno arrestato il sospetto Qin Peng An, 41 anni, residente nel villaggio di Nanshan. Si cercano di capire i motivi alla base del folle gesto. A quanto si apprende anche i figli dell’attentatore frequenterebbero lo stesso asilo e la moglie ci lavorerebbe come insegnante. Si delinea quindi un movente famigliare, ma tutto è ancora da chiarire. Cinque degli 11 bimbi feriti si trovano ricoverati in gravi condizioni all’ospedale dove starebbero lottando tra la vita e la morte.

F.B.