Apre all’ex fidanzato: quello che le accade è sconcertante

(websource/archivio)

Una 22enne lotta tra la vita e la morte al Policlinico di Messina, perché ieri mattina l’ex fidanzato le ha dato fuoco, dopo averla cosparsa di benzina. Il dramma si è consumato in casa della vittima nel quartiere Bordonaro, nel capoluogo sullo Stretto e la giovane ha ora ustioni sul 60% del corpo. Il responsabile del crimine ieri mattina intorno alle sei avrebbe suonato il campanello della casa della ex con cui aveva avuto una relazione molto tormentata. I due non si frequentavano da circa due mesi, ma evidentemente il giovane, che ha 24 anni, non si rassegnava alla fine della loro storia d’amore.

Ora è stato fermato dagli agenti della squadra mobile ed è appunot accusato di tentativo di omicidio. Quando la ragazza ieri mattina ha aperto la porta di casa, si è trovata di fronte il giovane che l’ha spinta dentro: in pochi minuti si è consumato il dramma. Il 24enne, infatti, le ha versato addosso una tanica di benzina dandole fuoco. La squadra mobile, coordinata dal sostituto Antonella Fradà, si è immediatamente mossa per provare a risalire al nascondiglio del giovane, che è stato bloccato poi nella mattinata di oggi. La vicenda ricorda molto da vicino quella di Sara Dipietrantonio, morta in maniera atroce, dopo che il suo ex diede fuoco alla sua auto.

TUTTE LE NEWS DI OGGI – VIDEO

GM