La tragedia si consuma nel reparto che ha diretto per anni

Franco Bortolini (foto dal web)

Ucciso da un infarto a qualche ora dal suo compleanno: quella la tragica fine di Franco Bortolini, 66 anni, deceduto nella notte tra domenica e lunedì all’ospedale di Chiari, in provincia di Brescia. Ironia della sorte, Franco Bortolini era un medico cardiologo in pensione, anzi fino a qualche anno fa nello stesso reparto dove ha trovato la morte ha ricoperto il ruolo di primario. Classe 1950, Franco Bortolini era un volto conosciutissimo in paese e mercoledì 18 gennaio avrebbe compiuto 67 anni.

Una settimana fa, l’ex primario era stato visto ad un incontro organizzato dal Comune sulla sicurezza e tutti possono giurare di non potere mai immaginare che da lì a qualche ora le sue condizioni precipitassero a causa di quell’infarto che lo ha poi portato alla morte. Franco Bortolini era personalità molto conosciuta a Chiari, non solo in quanto medico, ma anche come politico locale: sostenitore dell’attuale sindaco, ex coordinatore del movimento “Chiari Virtuosa”, militante della Democrazia Cristiana e poi dell’Udc.

Chi ha avuto a che fare con lui ora lo ricorda così su Facebook: “Il tuo sorriso sapeva dare forza e conforto immenso, sempre. Non dimenticherò mai il tuo grande conforto e sostegno morale, la tua pazienza e intelligenza professionale. Grazie”.

TUTTE LE NEWS DI OGGI – VIDEO

GM