Le figlie non lo vogliono, la disperazione del 75enne

(Websource/archivio)

Uno mette al mondo cinque figli e magari pensa che quando ne avrà bisogno il loro aiuto non mancherà di certo. Invece poi arriva a 75 anni e viene scaricato, abbandonato, rifiutato proprio da chi in teoria avrebbe dovuto garantirgli non solo un aiuto pratico, ma soprattutto un po’ di affetto. E’ la storia di un anziano di Cremona che, dopo aver dovuto subire l’umiliazione di essere rifiutato da tutti i suoi figli ha tentato il suicidio. Ora si trova ricoverato in ospedale dove il medico nel suo referto ha scritto che il paziente non soffre di particolari patologie, sta bene nel complesso, ma ha solo bisogno di affetto e calore, proprio quello che gli è stato negato dalla sua famiglia. Le quattro figlie hanno detto chiaramente che in casa loro non c’è posto e neppure l’unico figlio maschio è disposto a prendere il padre con sé. Tutti si sono dichiarati disposti a pagargli l’affitto di un appartamento dove ovviamente dovrebbe vivere solo. Ma non è questo quello che lui chiedeva, quello di cui aveva bisogno. I servizi sociali sono intervenuti e hanno fatto in modo di far ricoverare l’anziano per qualche giorno in ospedale anche soprattutto per evitare altri gesti estremi da parte sua. La verità però è che nessuno può obbligare un figlio a prendere con sè il padre e se nessuno dei cinque figli dell’uomo lo vuole bisognerà accettare la tristissima realtà.

F.B.
TUTTE LE NEWS DI OGGI – VIDEO