(Websource/archivio)

Sono stati recuperati tutti i corpi dalle macerie del Rigopiano. Le residue speranze di trovare qualcuno ancora vivo sono definitivamente finite. Il bilancio definitivo è di 29 morti e 11 sopravvissuti. Gli ultimi due dispersi che mancavano all’appello, e che andando per esclusione dovrebbero essere i genitori del povero Samuel Di Michelangelo, sono stati recuperati dai vigili del fuoco nella tarda serata di ieri. I loro corpi si trovavano nella zona tra il bar e la hall, dove tutti gli ospiti e i dipendenti dell’albergo attendevano l’arrivo dello spazzaneve che avrebbe dovuto portarli via. “Non ci fermeremo fino a quando non avremo la certezza che non ci sia più nessuno”, aveva assicurato nei giorni scorsi il funzionario del Dipartimento della Protezione Civile Luigi D’Angelo. “Dobbiamo continuare a cercare fino alla fine”, aveva detto, “fino a quando non avremo trovato tutti”. Adesso la missione è compiuta anche se tutti noi e soprattutto i famigliari dei dispersi speravano in un esito diverso, quasi miracoloso. Il bilancio del Rigopiano è tristemente definitivo in quanto si è esaurita la lista ufficiale delle persone che si trovavano all’interno dell’hotel e che comprendeva, appunto, 28 ospiti di cui 4 bambini e 12 dipendenti. Non c’è dunque più nessuno di ufficiale da rintracciare. Delle 29 vittime recuperate, 15 sono uomini e 14 donne.

F.B.
TUTTE LE NEWS DI OGGI – VIDEO