(Websource / Metro.co.uk)

Prima la lettura della sentenza, poi il malore in aula, infine il dramma ineluttabile. La tragedia si è consumata ieri pomeriggio, durante un’udienza in un tribunale civile del Regno Unito, dove una giovane mamma è morta mentre il giudice stava per dare lettura del dispositivo, davanti ai suoi genitori. Hayley Gascoigne, 32enne di Hull (Inghilterra) e madre di quattro figli, si è sentita improvvisamente male durante la fase conclusiva del processo che la riguardava: i suoi familiari, disperati, hanno urlato ai paramedici di salvarla, ma per lei non c’è stato nulla da fare.

Un malore fatale

Stando a quanto riferiscono i media britannici, sui quali il “caso” ha avuto grande risalto, la donna avrebbe avuto un arresto cardiaco proprio nel momento in cui il giudice stava pronunciando la sentenza. Il procedimento verteva sulla separazione di Hayley dall’uomo con cui era stata a lungo insieme e con cui aveva avuto i quattro bimbi. In aula erano presenti i genitori e la sorella della donna che, come detto, hanno fatto di tutto per soccorrerla. Purtroppo senza esito. Sul caso è stata ora aperta un’indagine, anche perché un parente di Hayleu Gascoigne ha detto che quest’ultima potrebbe aver “preso qualcosa” nel bagno del tribunale prima del fatale malore. Quando si è sentita male, infatti, era appena tornata dalla toilette.

Secondo i resoconti dei testimoni, Hayley Gascoigne avrebbe iniziato a tremare in aula e sarebbe impallidita prima di collassare e stramazzare al suolo. “Hayley, santo Cielo, chiamate un’ambulanza, salvatela”, ha urlato la madre in aula. I soccorritori intervenuti una decina di minuti dopo sul posto, dopo un tentativo di rianimazione durato più di venti minuti, l’hanno portata in ospedale, dove però poco dopo la donna è stata dichiarata morta. Il giudice coinvolto nella vicenda è stato descritto come “profondamente turbato” dall’accaduto. Per accertare le cause esatte della morte bisognerà attendere l’esito dell’autopsia: l’ipotesi più probabile è quella di un infarto, ma non si escludono malori fatali di altro genere.

(Websource / Metro.co.uk)

 

 

 

EDS