E brava la maestra! Adesso si è scoperto tutto – VIDEO

(Websource/metro.co.uk)

La 37enne Brianne Altice, una insegnante americana che vive nello stato dello Utah, ha ricevuto una condanna a 30 anni di reclusione per avere intrattenuto diversi rapporti sessuali con alcuni suoi alunni minorenni. L’accusa per la donna è nella fattispecie di abusi sessuali nei confronti degli adolescenti. La donna, proveniente dalla città di Kaysville, ha confessato quanto le è stato imputato affermando di avere agito così in seguito ad un periodo di smarrimento, rivelando di soffrire di forti problemi di autostima che l’avrebbero portata a fare sesso con minorenni in svariate circostanze, senza riflettere su quanto stesse facendo e sulle conseguenze che tutto questo avrebbe comportato: “Ho perso in maniera evidente tutti i valori che mi sono sempre stati propri, così come ho smarrito di vista i miei principi, e solo ora capisco di aver provato a combattere le mie problematiche con mezzi inadeguati”. Brianne Altice incontrava i suoi giovanissimi amanti nonostante fosse sposata, agendo di nascosto. Il luogo prescelto per gli incontri a luci rosse era il parcheggio di una chiesa. Ma uno dei suoi studenti ha avvisato la polizia fornendo una descrizione accurata sia dei tatuaggi che la donna ha sul corpo che dell’arredamento di casa sua, dove spesso finivano le frequentazioni. La Altice intratteneva rapporti sessuali con i suoi alunni per cinque volte a settimana in media. Adesso il marito ha chiesto di divorziare.

IL GIUDICE LEGGE LA SENTENZA

SL