Rigopiano, la “sorpresa” di Arisa ai funerali di due vittime -VIDEO

(Websource / Youtube)

Si è nascosta tra la folla, ha aspettato in silenzio il momento “opportuno”, poi ha preso il microfono per intonare ‘L’amore della mia vita’, il suo singolo tratto dall’album ‘Guardando il cielo’. Così la cantante Arisa ha voluto omaggiare Luciano Caporale e Silvana Angelucci, due delle 29 vittime dell’hotel Rigopiano, partecipando ai funerali che si sono celebrati oggi nella chiesa di Santo Stefano di Castel Frentano (Chieti). Il momento è stato toccante anche perché inatteso… e, soprattutto, perché il brano è lo stesso che i due parrucchieri cantano a squarciagola nel video rilanciato sul web dopo la tragedia e diventato “virale”. Al funerale, poi, in molti non hanno notato la presenza di Arisa, neppure durante la canzone. Tanti hanno pensato che si trattasse di un cd, finché non è stato diffuso il filmato, arrivato anche al sindaco del paese.

Ricordiamo che Luciano Caporale, 52 anni, e Silvana Angelucci, 48, erano in vacanza all’hotel Rigopiano e si erano trattenuti un giorno in più proprio a causa delle pessime condizioni meteo, all’origine della valanga killer. Un’intera comunità oggi si è stretta attorno all’immenso dolore dei loro figli, Nicola, studente universitario, ed Elia, che ha scelto di seguire le orme dei genitori come acconciatore. Stimati e benvoluti da tutti per la loro generosità e il costante impegno sociale e culturale in paese, Luciano e Silvana sono stati ricordati dal parroco don Roberto Geroldi che nell’omelia ha sottolineato come entrambi “abbiano sempre accolto ognuno come essere unico e condiviso amore senza confini”.