(Websource/archivio)

Per anni – spiega l’epidemiologo Padmini Srikantiah – ci siamo interrogati sulle cause della morte di centinaia e centinaia di bimbi malnutriti nelle campagne indiane. I genitori li trasportavano in ospedale ma troppo spesso decedevano davanti ai nostri occhi. Oggi finalmente abbiamo capito”. La colpa era del litchi fruit, un tipo di ciliegia che se ingerito a stomaco vuoto può causare il decesso nel giro di pochissime ore. La questione riguarda in particolar modo i bambini che soffrono già di malnutrizione o che sono denutriti. E’ su di loro che il frutto agisce in modo più spietato. Gli scienziati infatti hanno scoperto che nei semi del Litchi Fruit è presente una sostanza tossica che, se ingerita a stomaco vuoto provoca la morte nel 40% dei casi. In presenza di queste tossine – spiegano i medici – “la sintesi del glucosio è gravemente compromessa”, e ciò porta a un pericolosissimo abbassamento del livello di zuccheri nel sangue con conseguente infiammazione del cervello.

La scoperta è molto significativa per le zone più povere dell’India dove ogni anno soprattutto nel mese di maggio le temperature diventano torride aumentano questi improvvisi malori nei bambini. Finora i medici ritenevano che le cause dei decessi andassero ricercate nei colpi di calore, oppure nelle infezioni causate dalle scarse condizioni igieniche nelle quali vivono i bambini. Ora si sa che c’è un altro “killer” in quelle zone già così falcidiate.

F.B.