Sgarbi clamoroso: “Ecco cosa faccio per aiutare i terremotati”

Vittorio Sgarbi (ritaglio video)

Vittorio Sgarbi, spesso protagonista con la sua arte oratoria, dimostra di non essere bravo solo a parole. Dopo aver scosso tutti con le sue parole sulla tragedia di Rigopiano, l’ultima novità l’annuncia lui stesso sul suo profilo Facebook con l’hashtag #Rinascimento: “Il mio contributo alle zone terremotate: trasferisco la mia residenza e parte della mia attività a San Severino Marche. Dopo le ultime scosse che mettono a rischio l’Umbria, le Marche (e il maceratese in particolare), ho deciso di essere più vicino, simbolicamente, ai luoghi dove ho svolto una parte importante di attività di critica e accademica, e dunque di trasferire la mia residenza e una parte della mia attività a San Severino Marche. Ho comunicato la mia decisione al sindaco della città, iniziando a segnalare opere del comprensorio di San Severino e Camerino per la mostra «Capolavori Sibillini» che aprirà a Palazzo Campana, ad Osimo, il 14 febbraio, alla presenza del ministro dei Beni e delle attività culturali e del turismo, Dario Franceschini, al quale raccomanderò la massima attenzione per la conservazione dei beni culturali delle aree colpite dal sisma”. 

Un aiuto concreto, un esempio che molti potrebbero seguire, un’ispirazione per chi può fare e spesso si limita ad osservare lanciando sentenza da una poltrona di uno studio televisivo o da dietro una scrivania.

F.B.
TUTTE LE NEWS DI OGGI – VIDEO