Finanza in Rai, ecco cosa sta accadendo durante Sanremo

(Websource/archivio)

Mentre il Festival di Sanremo apre i battenti all’insegna della tragedia con il suicidio di uno degli ospiti attesi in riviera, arriva oggi un’altra brutta notizia per mamma Rai. Infatti la procura di Torino ha disposto perquisizioni della Guardia di Finanza nelle sedi Rai di Torino, Milano e Roma. A quanto si apprende gli accertamenti riguarderebbero in particolare la concessionaria di pubblicità Sipra. L’indagine infatti parte dall’ipotesi che ci sia stata della pubblicità commissionata da aziende straniere utilizzate come specchietto per le allodole soltanto per evitare di pagare l’Iva. L’evasione dell’imposta ammonterebbe secondo l’accusa a circa 110 milioni. Il reato sarebbe stato commesso fino al 2012 Sarebbero stati perquisiti anche gli uffici degli ex direttori generali Lorenza Lei e Luigi Gubitosi, dell’amministratore delegato di Rai pubblicità (Fabrizio Piscopo), dell’ex presidente del cda Roberto Sergio e di Maurizio Braccialarghe, ex amministratore delegato della Sipra ed ex assessore alla Cultura in Comune a Torino.

La Rai ha pubblicato una nota in merito alla vicenda: “Per quanto attiene all’inchiesta su Rai-Pubblicità, nel ribadire di aver sempre operato nel pieno rispetto delle normative vigenti in materia di disciplina fiscale, la Rai conferma di essere a completa e totale disposizione della magistratura per la ricostruzione dell’accaduto. L’azienda confida nel lavoro degli inquirenti per poter per vedere accertata la propria estraneità ai fatti oggetto dell’indagine”.

F.B.
TUTTE LE NEWS DI OGGI – VIDEO