Yara, la mamma di Bossetti choc: “Ecco come rimasi incinta…”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 22:10
(Websource/archivio)

La nuova versione dei fatti di Ester Arzuffi, la mamma di Giuseppe Bossetti, l’uomo condannato per l’omicidio di Yara Gambirasio, lascia tutti a bocca aperta. Da un lato per quanto possa apparire inverosimile questo nuovo racconto dall’altro perché comunque, se potesse ipoteticamente comprovarne la veridicità, cambierebbe non poco il quadro della situazione. “Conoscevo Giuseppe Guerinoni (il padre biologico di Bosetti, ndr) ma io non sono stata a letto con lui e neanche ho avuto una sveltina. Qualcosa il mio ginecologo forse può darsi che abbia fatto. Sono stata vittima inconsapevole di un’inseminazione artificiale perché né a me né a mio marito nessuno mi ha detto niente. La scienza non sbaglia ma io non sono stata con Giuseppe Guarinoni”. Sono queste le scioccanti parole della donna pronunciate durante un’intervista televisiva andata in onda su La7.

La donna poi ha aggiunto qualche particolare: “Andai dal ginecologo non perché non rimanevo incinta, io sono rimasta incinta ma i bambini mi morivano addosso, allora lui diceva: ‘diamo uno spunto in più per aiutare anche gli spermatozoi di tuo marito’. Ed è lì che mi hai inserito un liquido freddo, freddissimo”. Giustamente il giornalista le chiede perché non abbia detto queste cose in aula e lei risponde così: “Avevo addosso i media, avevo addosso di tutto e di più”.

Lo scenario giudiziario che potrebbe aprirsi qualora questa storia si rivelasse vera è facilmente intuibile. Se il ginecologo della mamma di Bossetti aveva a disposizione liquido seminale di Giuseppe Guerinoni così come ha fecondato la signora Ester potrebbe aver fatto la stessa cosa anche con altre donne, potenziali madri di potenziali assassini di Yara.

F.B.