Tutti i segreti hot e pericolosi di una “sugar baby” – PHOTOGALLERY

Una “Sugar Baby” ha parlato dei pericoli che nasconde una carriera da oltre 1000 euro al mese, che la vede fare sesso e avere appuntamenti con uomini più vecchi di lei. In un documentario prodotto dalla BBC, la 23enne Coco ha spiegato che questi uomini “Pensano tu sia il loro animale domestico” per il fatto che ti pagano per fare sesso o avere compagnia. La spogliarellista e badante inglese, che con questo lavoro guadagnava più di 1000 euro al mese negli ultimi due anni, ha parlato raccontato delle paure legate al lavoro: “E’ molto pericoloso, vuol dire che pensano che tu sia la loro schiava, il loro animale domestico e quindi che possono fare quello che vogliono. Mi ha fatto sentire male a volte, fare questo lavoro ti appiccica addosso un’etichetta. La gente ti guarda in modo diverso. Non fraintendetemi, stai vendendo te stesso, ma per gli altri è più simile alla prostituzione”.

L’anonimato dei rapporti

Coco non sa molto degli uomini che incontra, compresa la possibilità che abbiano una famiglia: “Non so molto della loro vita privata. Ma altre cose, come il lavoro che fanno e cosa piace o non piace loro, quello sì. Cerco solo di non essere troppo coinvolta nella loro vita privata”. Ma oltre agli svantaggi, Coco ha anche dei vantaggi: “Per me è come un rapporto normale, l’unica differenza è che prendo dei soldi”. Oltretutto viene pagata anche se non vede i suoi clienti ogni mese. Uno di questi per esempio, la paga 1000 sterline al mese nel caso in cui si vedano e 500 nel caso in cui questo non avvenga. Coco, i cui genitori non conoscono la sua doppia vita, racconta di aver scelto di fare questo lavoro soltanto per poter tornare al college dopo averlo mollato per via dei costi troppi alti. Il documentario della BBC indaga proprio su come gli studenti si avvicinino all’industria del sesso per poter sostenere le proprie spese. Il documentario include anche un’intervista con un uomo che si avvale dei servizi di ragazze come Coco, il quale afferma di non vedere nulla di sbagliato in questa pratica: “Non lo vedo come sfruttamento perchè non è previsto alcun rapporto sessuale”. Tuttavia ammette che sarebbe sconvolto se sua figlia facesse lo stesso.

C.C.