Francesco Facchinetti chiarisce: ”Ecco cosa farò se mi entrano ancora in casa i ladri”

Francesco Facchinetti (Photo by Stefania D’Alessandro/Getty Images)

Nei giorni scorsi un ladro si era infiltrato nell’abitazione di Roby Facchinetti, storico cantante dei Pooh, nella sua abitazione in provincia di Bergamo. Era domenica mattina e all’interno della casa era presente gran parte della famiglia Facchinetti. Il ladro era stato poi messo in fuga dal cognato del celebre artista, dopo una colluttazione pesante. Il figlio Francesco, anche lui cantante, poi presentatore e ora speaker radiofonico, preso dall’impeto dell’accaduto, aveva pubblicato sulla propria pagina Facebook un lungo post dove si diceva indignato per il comportamento dello Stato che non tutela i cittadini quando accadono queste vicende e che sarebbe stato pronto a procurasi un arsenale per farsi giustizia da solo. Erano quindi scoppiate le polemiche dopo queste sue parole e dunque, l’ex Dj Francesco, si è sentito in dovere di chiarire la sua posizione, sempre tramite i social: ”Legittima difesa sì, giustizia da soli no. Io supporto la legittima difesa, non farsi giustizia da solo: sono due cose diverse. Quindi se qualcuno dovesse entrare in casa mia emettere in pericolo la vita dei miei figli, devo essere nelle condizioni di poter reagire”.

M.O.