Antonella Lettieri (Websource)

Antonella Lettieri aveva 42 anni, viveva da sola e faceva la commessa al supermercato “La Calabrisella” di Cirò Marina (Crotone). Stamattina suo fratello, preoccupato del fatto che la sorella non era andata al lavoro nel negozio di alimentari che gestiscono insieme alla cognata, si è recato nella sua abitazione. Lì ha trovato la povera Antonella riversa a terra in una pozza di sangue e ha subito chiamato i soccorsi. Sul posto ambulanze e pattuglie dei Carabinieri. I sanitari non hanno potuto far altro che constatare il decesso della donna. I militari invece hanno iniziato ad analizzare la situazione e pare che come prima ipotesi non venga escluso l’omicidio. Per effettuare i primi rilievi e per comprendere l’esatta dinamica della tragedia sono al lavoro i carabinieri della Compagnia di Cirò Marina, del Nucleo investigativo e gli specialisti della squadra di investigazioni scientifiche del Reparto operativo. Sul posto anche il pm di turno della Procura della Repubblica di Crotone e il medico legale.

La donna viveva da sola, ma si sta indagando sulle sue relazioni amorose per comprendere se possa essersi trattato di un omicidio con movente passionale, l’ennesimo femminicidio di questo periodo. Non esclusa nemmeno l’ipotesi della rapina finita male. La casa era devastata e a soqquadro, ma anche questo potrebbe essere una messa in scena dell’assassino per sviare le indagini. In base alle ultime indiscrezioni i carabinieri avrebbero già portato in caserma un sospetto che frequentava la donna per interrogarlo.

TUTTE LE NEWS DI OGGI – VIDEO

F.B.