“Cercasi medici”, il bando va deserto. Disperato appello dell’ospedale – FOTO

(PHILIPPE HUGUEN/AFP/Getty Images)

A Matera, sono rimasti vacanti 14 posti da medici e il bando dell’azienda sanitaria pubblica continua ad andare a vuoto da un anno. A spiegare cosa sia accaduto è il direttore generale dell’Asm Pietro Quinto, interpellato dal ‘Corriere della Sera’ sulla vicenda: “Non sappiamo più come e dove chiedere: da un anno cerchiamo di reclutare medici ma non troviamo nemmeno pretendenti”. Quinto sottolinea: “Cerchiamo 4 ortopedici, 4 medici per il pronto soccorso, 4 radiologi e 2 specialisti in medicina generale”. Si parla, in sostanza, di assunzioni come dirigente medico in un ospedale pubblico, con uno stipendio di partenza che ammonta 3mila euro netti al mese.

Nessuno però sembra farsi avanti, così sulla homepage dell’Asm – dopo che l’ultimo bando scaduto il 27 febbraio è andato deserto – è arrivata la nuova chiamata. Le selezioni non sono “dure”: l’accesso al bando è regolato dai titoli e un semplice colloquio, l’essenziale di fronte al rischio che questa situazione aumenti sensibilmente i tempi di attesa, con ripercussioni evidenti sull’utenza. Sembra che i medici non vogliano trasferirsi nel capoluogo di provincia lucano probabilmente perché si tratta di una piccola città, ma c’è anche altro: un medico ospedaliero non può lavorare più di 48 ore la settimana e ha diritto ad almeno 11 ore di riposo tra un turno e l’altro. In una situazione di perenne emergenza, come quella in cui si trova l’ospedale lucano, quei parametri non possono essere rispettati.

GUARDA FOTO

TUTTE LE NEWS DI OGGI – VIDEO

GM