La prof era stimata da tutti: “Per lei l’importante era mettersi in gioco”

Carmen Battistel (foto dal web)

Se ne è andata a 55 anni, dopo una lunga malattia, Carmen Battistel, la professoressa che da anni insegnava all’Istituto tecnico economico e turistico “Leon Battista Alberti” di San Donà di Piave, nella città metropolitana di Venezia. La docente di economia aziendale, nel corso di tutti questi anni di insegnamento, aveva sempre rivolto uno sguardo a chi rischiava di restare indietro, mettendo a punto un percorso virtuoso per l’inserimento lavorativo dei suoi alunni, come hanno spiegato anche i suoi colleghi ai quotidiani locali: “Carmen ha avviato e coordinato per anni rapporti con le realtà più significative del nostro territorio. In particolare con alberghi, agenzie di viaggio, strutture ricettive, associazioni di categoria”.

Chi la conosceva bene, ha cercato in queste ore di evidenziare i tanti progetti legati al corso di studi Turistico che in questi anni aveva avviato Carmen Battistel: “Era convinta che la strategia vincente per apprendere fosse quella di mettersi sempre in gioco, di superare la teoria e operare attraverso la pratica, la simulazione d’impresa, l’imparare attraverso il fare”. L’impegno della docente era andato avanti fino allo scorso anno, quando poi con l’aggravarsi della malattia era stata costretta a lasciare l’insegnamento. L’epilogo della vicenda nelle scorse ore, con il decesso della povera Carmen Battistel, che lascia un figlio appena maggiorenne, il quale frequentava proprio lo stesso istituto dove aveva insegnato a lungo la madre, e il marito. Oggi pomeriggio si terranno i funerali nella parrocchia di Fossalta di Piave, suo paese d’origine, quindi la salma sarà tumulata nel cimitero dello stesso centro cittadino.

TUTTE LE NEWS DI OGGI – VIDEO

GM