Morena Maretti con un’amica (Facebook)

“Con il furto avvenuto nella notte tra mercoledì e ieri sono in totale 27 le volte che il mio locale è stato preso di mira nell’arco di 11 anni. Per 23 volte, compresa l’ incursione della notte scorsa, si è trattato di tentativi di furto che comunque hanno arrecato danni, mentre in quattro circostanze i ladri sono riusciti ad entrare razziando sigarette e svuotando, o in alcuni casi addirittura caricando di peso, le slot machine. Non ne possiamo più. Tra un paio di mesi chiuderò l’attività e, sinceramente, speravo di trascorrere questo breve periodo in serenità”, la denuncia arriva attraverso ‘Il Resto del Carlino’ da Morena Maretti, titolare dell’omonimo bar annesso alla stazione di servizio ‘Esso’ che si trova lungo la ‘S. Vitale’ tra Bagnacavallo e Lugo, nel ravennate.

La donna è davvero esausta a causa dei furti a raffica che ha subito negli anni: “Negli ultimi due anni ho deciso di non tenere più slot machine e Gratta & Vinci ma non è contato. Un calo dei furti c’era stato quando avevo affisso nel locale un cartello in cui spiegavo che i camionisti che sarebbero rimasti la notte a dormire nel piazzale, la mattina dopo avrebbero avuto la colazione gratis. Si trattava di un ottimo deterrente, ma a seguito della chiusura del ponte dell’Albergone”. L’ultimo furto appunto qualche notte fa: “Come tante altre volte” – racconta Morena Maretti – “mi sono precipitata su posto. Abitando a poche centinaia di metri, ho impiegato pochi minuti, ma dei malviventi non c’era più alcuna traccia”. In ogni caso, al di là dei furti, il bar è destinato a chiudere: in calo il traffico pesante e non solo. Infatti, spiega la donna, “il tratto di San Vitale in cui si trova questo bar” si trasformerà presto “in una strada esclusivamente per i residenti”.

TUTTE LE NEWS DI OGGI – VIDEO

GM