Sfiorato un nuovo rapimento ‘alla Maddie McCann’: è successo a Cipro

(Websource/thesun.co.uk)

Una madre terrorizzata ha affermato di temere che sua figlia potesse essere la prossima ‘Madeline McCann’ dopo essersi svegliata ed aver sorpreso una cameriera dell’albergo in cui pernottava mentre incombeva sulla culla della sua bambina di un anno. Sono state proprio le urla della piccola a destarla dal sonno. Siobhan Prescott, 25 anni, aveva trovato la sconosciuta vestita in abiti da personale delle pulizie in piedi sopra al lettino in un resort a cinque stelle di Cipro. E subito aveva invocato a gran voce il proprio compagno Simon, il quale però si era sentito impotente in quel frangente in quanto stava dormendo nudo. Allora è stata Siobhan stessa ad assalire la dipendente, che alla fine è scappata via in lacrime.

Come Maddie

L’orrore è accaduto lo scorso 28 febbraio con una denuncia inoltrata alla polizia cipriota ed al consolato britannico. La cameriera è stata successivamente rintracciata e licenziata. La testimonianza di Siobhan riporta che lei stava sonnecchiando, “…quando una cameriera di nascosto si è intrufolata nella nostra stanza cercando di rapire nostra figlia. Mi sono svegliata grazie alle sue urla, altrimenti avrebbe potuto essere la nuova Maddie McCann. Appena ho aperto gli occhi ho pensato di stare sognando, ero così scossa. Ho cominciato a gridare alla vista di questa persona che tentava di prendere la mia Harper. Simon è accorso subito chiedendomi cosa stesse succedendo. L’assalitrice non parlava inglese, ha fatto una rapida telefonata ed è fuggita”.

Recidiva

La coppia si è recata poi tempestivamente alla reception per parlare con il direttore, il quale sulle prime ha provato a giustificare l’accaduto, ma i coniugi Prescott erano sicuri di cosa stesse per accadere e hanno riferito di ritenere quella donna estremamente pericolosa, facendo riferimento al noto caso di Maddie McCann. Siobhan e Simon si trovavano in vacanza a Cipro dal 22 febbraio al 1° marzo scorsi, e successivamente hanno saputo che già due anni prima la cameriera era stata licenziata da quella stessa struttura per un non meglio precisato incidente, e che era stata nuovamente assunta, quello infatti era il suo primo giorno. Siobhan ricorda ancora: “Sono stata fortunata ad essermi svegliata, Dio solo sa cosa sarebbe potuto succedere”.

S.L.

TG DI OGGI 21 MARZO