Philip Schuppler (foto dal web)

Si è ucciso con un’overdose di eroina Philip Schuppler, dopo aver scoperto che due sue pazienti lo avevano denunciato per molestie sessuali. L’uomo, 58 anni, è stato trovato morto nel suo appartamento di Solihull, nelle West Midlands (Inghilterra). I dirigenti del Servizio sanitario nazionale britannico a cui faceva capo gli avevano chiesto poche ore prima di autosospendersi, in quanto era stata aperta un’indagine a suo carico. Il cadavere di Schuppler, medico di famiglia con una lunga esperienza alle spalle, è stato trovato lo scorso 1° novembre da alcuni agenti della Polizia che hanno forzato l’ingresso all’appartamento, dopo essere stati allertati dal figlio dello stesso Schuppler. Quest’ultimo aveva ricevuto dal padre uno strano sms che lasciava intuire la gravità della situazione.

La prima segnalazione degli “abusi sessuali” contestati a Schuppler era arrivata lo scorso 27 settembre, ma i colleghi e superiori del medico avevano tenuto tutto sotto segreto, in attesa di una denuncia ufficiale della presunta vittima, per non compromettere l’esito delle indagini avviate dalla Polizia del Sussex. La seconda segnalazione, invece, risale al 31 ottobre. Schuppler ne era stato informato il giorno successivo, e poche ore dopo ha compiuto l’estremo gesto. “Non era un medico qualunque – ha scritto qualcuno su Facebook, dopo aver appreso della tragica notizia – . Era il nostro medico, e la sua perdita è stata un durto colpo per i tanti pazienti da lui seguiti nel corso degli anni. Ci mancherà. RIP”.

GUARDA PHOTOGALLERY

TUTTE LE NEWS DI OGGI – VIDEO