12enne violentata per mesi da un 55enne

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:35
(Websource)

La mamma della bambina vittima di abusi sessuali ha scoperto tutto guardando per caso un video sul cellulare della figlia. Doveva fare una chiamata urgente e quando ha smanettato col telefono per fare il numero ha trovato quel video osceno nel quale la protagonista era proprio sua figlia. Il fatto è avvenuto a Specchia, in provincia di Lecce. La donna, dopo la tremenda scoperta, è andata subito dai Carabinieri a denunciare il fatto. I militari non ci hanno messo molto ad identificare l’uomo che violentava la piccola in quel video e così hanno poi proceduto all’arresto. Il mostro è un 55enne di Andrano che è stato fermato con l’accusa di violenza sessuale aggravata e continuata.

Infatti l’indagine ha permesso di scoprire che gli abusi duravano da mesi e sarebbero iniziati l’estate scorsa. I Carabinieri hanno scoperto che i video presenti sul cellulare della 12enne li inviava proprio il suo violentatore che utilizzava quel metodo per tenerla sotto costante minaccia. Il concetto era chiaro: “Se racconti quello che ti faccio tutti vedranno i video”. A quanto trapela i Carabinieri stessi sono rimasti scioccati di fronte alle immagini viste su quel telefonino. In molti di quei video si sente la bambina implorare il suo carnefice di smetterla e di lasciarla stare.

F.B.