Il poliziotto-eroe di Londra: pochi minuti prima faceva foto coi turisti

Londra
L’ultima foto del poliziotto eroe (The Sun)

Si discute ancora molto dell’attentato di Londra dove sono morte quattro persone. Tra le varie storie che emergono c’è quella di Aysha, la mamma che stava andando a prendere le figlie a scuola, e quella del poliziotto eroe Keith Palmer. E proprio di quest’ultimo si parla ancora oggi dopo che una turista americana ha pubblicato la foto che l’agente le aveva concesso solo 45 minuti prima della tragedia. Quella che rimarrà di fatto l’ultima immagine da vivo del povero Palmer. Stacy, la turista americana proveniente dalla Florida, racconta: “Era la mia prima volta a Londra. Ho visto questo poliziotto e ho pensato che sarebbe stato carino fare una foto con lui. Mi sono avvicinata e gliel’ho chiesto. Lui in modo molto gentile mi ha risposto che non c’era alcun problema e si è messo in posa al mio fianco per lo scatto”.

Keith Palmer lascia la moglie e la figlia di cinque anni. “Egli mancherà profondamente. Noi lo amiamo così tanto. Keith sarà ricordato come un meraviglioso padre e marito. Un figlio amorevole, fratello e zio. Un sostenitore di lunga data del Charlton FC. Dedito al suo lavoro e orgoglioso di essere un agente di polizia, impavido e coraggioso. Un amico di tutti coloro che lo conoscevano. I suoi amici e la famiglia sono scioccati e devastati dalla sua perdita e chiedono di essere lasciati a soffrire da soli in pace”, questo il doloroso comunicato del corpo di polizia di Londra.

Intanto in tutta la Gran Bretagna si discute della presenza massiccia di islamici integralisti sul territorio. Una questione che, come sempre, viene ignorata o accantonata finché eventi tragici come questi non riportano in primo piano la questione.

TUTTE LE NEWS DI OGGI – VIDEO

F.B.