Incinta, le danno pochi giorni di vita: la mamma decide di partorire

Danielle Janofsky e il marito Max (foto dal web)

Danielle Janofsky era al sesto mese di gravidanza quando ha scoperto che il melanoma le lasciava ormai davvero poco da vivere, così ha deciso di partorire ugualmente, dando alla luce prematuramente la creatura che portava in grembo. Appena tre giorni dopo aver partorito, la donna è morta, stroncata dal male che l’aveva colpita due anni fa, sembrava debellato, ma invece è tornato prepotentemente, colpendola a polmoni, reni, fegato e cervello. La donna, 30 anni e madre di due figli, la piccola Avery di quattro anni e il neonato Jake, è morta nel New Jersey, in Usa.

L’8 febbraio, Danielle Janofsky era andata dal medico per un check up di controllo, anche perché aveva dei dolori addominali. La diagnosi medica è stata sconvolgente: melanoma metastatico. Così, in meno di tre settimane, il cancro l’ha uccisa e la giovane mamma è deceduta il 27 febbraio. Appena qualche ora prima, il 24 febbraio, aveva però dato alla luce Jake, nato con un parto cesareo ad alto rischio. Al momento del parto, il neonato pesava appena 760 grammi e tuttora si trova ricoverato presso l’unità di Terapia intensiva neonatale della University of Pennsylvania, sotto ventilazione artificiale.

Il marito di Danielle Janofsky, Max, poliziotto ed ex sergente con alle spalle diverse missioni in Iraq e in Afghanistan, ha ricordato la gioia della moglie per la nuova gravidanza: “Per questa estate, aveva in programma di prendere il congedo di maternità e finalmente rilassarsi sulla spiaggia”, ha raccontato. Intanto, su GoFundMe è partita la raccolta fondi per aiutare la famiglia, in difficoltà economiche e in circa due settimane sono state raccolte oltre 70mila dollari, a parziale copertura delle spese mediche sostenute per Danielle e il suo piccolo. Il dipartimento di polizia di Deptford Township ha fatto sapere che “i fondi saranno utilizzati per garantire le migliori cure mediche per Jake, mentre quelli in più verranno impiegati per le spese d’istruzione dei bambini”.

GUARDA PHOTOGALLERY

TUTTE LE NEWS DI OGGI – VIDEO

GM