giuseppe arundine

Giuseppe Arundine (Websource)

Il brigadiere dei Carabinieri Giuseppe Arundine, 54 anni in servizio e residente a Napoli ma originario di Capaccio, era sceso dalla sua auto in panne tra lo svincolo di Castel San Giorgio e il casello di Mercato San Severino. Sul posto era già giunto il carro attrezzi per le operazioni di recupero. Improvvisamente un’auto è piombata in quel punto prendendo in pieno Arundine e uccidendolo sul colpo.

Il pirata della strada, scappato senza fermarsi a prestare soccorso, si è costituito poche ore fa. L’uomo, R.C., 45 anni, di Nocera Inferiore, si è presentato alla caserma dei Carabinieri di Avellino ammettendo tutte le proprie colpe. Sul caso proseguono le indagini per ricostruire la dinamica dell’accaduto. Fondamentale sarà proprio la testimonianza dell’investitore che nel frattempo risulta indagato per omicidio stradale.

Intanto è lutto nella frazione Scigliati del comune Capaccio Paestum, la località di cui era originario Giuseppe Arundine. Il Carabiniere quando è stato ucciso si stava recando proprio in visita ai suoi familiari che non vedeva da diverso tempo. Il brigadiere lascia la moglie e due figli. La salma è tutt’ora presso l’obitorio dell’ospedale di Nocera Inferiore.

Ecco le foto dell’incidente:

TUTTE LE NEWS DI OGGI – VIDEO

F.B.