(Archivio/Websource)

Una telefonata per annunciare l’atroce delitto. Verso le 12.30 un uomo di 66 anni ha chiamato il 112 ed ha proferito le seguenti parole: “Ho ucciso mia madre, venite”. I militari della stazione Roma Casalpalocco e della compagnia di Ostia sono intervenuti sul posto e hanno scoperto che il corpo della donna era stato nascosto in un’intercapedine. Ora il 66 enne si trova nella caserma dei carabinieri. L’episodio è avvenuto a Roma, i carabinieri sono intervenuti in via Amipsia, nella zona di Casalpalocco.

C.C.