Brexit, il premier May ha firmato la ratifica

Brexit
Il premier inglese firma l’articolo 50 (Websource)

Brexit, il termine che abbiamo imparato a conoscere bene nei mesi scorsi, ora acquisisce una connotazione più precisa e reale. Infatti dopo il referendum nel quale i britannici avevano deciso l’uscita del loro Paese dall’Unione Europea adesso è arrivato l’atto ufficiale di ratifica. Il premier Theresa May ha firmato in queste ore l’articolo 50 del Trattato di Lisbona, la norma per la secessione di uno Stato membro dall’Unione. Ora il documento verrà trasmesso al presidente del Consiglio europeo Tusk. In queste ore non mancano commenti entusiastici all’avvenimento. In prima fila ovviamente Nigel Farage, il principale sostenitore e fautore della Brexit.

C’è anche chi però guarda con preoccupazione a quanto sta accadendo. Anche perché proprio mentre la May si apprestava a firmare lo storico documento la sterlina era in caduta libera e stava proseguendo un declino iniziato proprio dopo il referendum del 23 giugno scorso. “Nel negoziato sulla Brexit rappresenterò non soltanto gli interessi di chi ha votato per la Brexit, ma anche quelli di chi ha votato contro e pure gli interessi dei 3 milioni di europei che hanno fatto del nostro paese la loro casa” ha detto la May. Parole concilianti che rivelano il timore per le conseguenze di un’eventuale “hard Brexit”, cioè di un divorzio duro, che imponga dazi doganali alle imprese e alle banche inglesi.

TUTTE LE NEWS DI OGGI – VIDEO

F.B.