Antonio Logli e Roberta Ragusa (foto dal web)

Daniele Logli, figlio di Roberta Ragusa e di colui che potrebbe averla uccisa, Antonio Logli, ha da poco raggiunto la maggiore età. E proprio per questo motivo ha fatto partire una richiesta indirizzata al Tribunale civile di Pisa che potrebbe cambiare di molto le carte in tavola non solo per lui, ma anche per suo padre, la sua convivente e le altre persone coinvolte a vario titolo in questa vicenda. In sostanza i giudici sono chiamati a riconoscere ufficialmente l’assenza di Roberta Ragusa e solo in quel caso una parte dei beni di suo possesso potranno andare al figlio Daniele.

Solo una parte però. Infatti il rimanente continuerà ad essere gestito e amministrato dal tutore legale della sorella minore. Ma di quali beni stiamo parlando? Si tratta di un terreno a San Giuliano, la casa dove abita attualmente Sara Calzolaio (amante di Antonio Logli già dai tempi in cui Roberta Ragusa era ancora presente), altri tre terreni di cui è proprietaria a metà ed il 50% dell’autoscuola di famiglia.

Qualora il tribunale riconoscesse come valide le richieste di Daniele Logli il ragazzo verrà immesso temporaneamente nel possesso dei beni di sua madre che potrà gestire in attesa di un suo ritorno o che passino 10 anni. Dopo questo periodo potrà essere dichiarata la morte presunta di Roberta Ragusa e a quel punto i beni diventerebbero definitivamente suoi.

TUTTE LE NEWS DI OGGI – VIDEO

F.B.