Morsi al braccio e in faccia al bimbo di 3 anni

(Websource)

Kuzivakwasha Chigariro, 22 anni, originario dello Zimbabwe, ma residente a Wolverhampton, nella regione West Midlands della Gran Bretagna è stato arrestato dalla polizia per un motivo terribile. Suo figlio di soli 3 anni, infatti, è stato trovato con 28 morsi al braccio e 3 in faccia inferti proprio da suo padre. Lui, interrogato dagli agenti, si è limitato a dire: “Al mio Paese li educhiamo così”. La realtà è un’altra però. Chigariro ha aggredito il bambino dopo essersi ubriacato e imbottito di droghe e ha usato “la scusa” dell’educazione africana per provare a discolparsi da questo orrendo comportamento.

A quanto si apprende la madre era a conoscenza di quello che l’uomo faceva a loro figlio e per questo motivo è stata ritenuta corresponsabile, avendo a lungo evitato di denunciare il marito. Il piccolo intanto è stato portato in ospedale dove i medici hanno potuto appurare che, oltre ad aver riportato gravi lesioni al braccio sinistro che hanno reso necessario anche un intervento chirurgico, presentava ferite profonde alle labbra e numerosi segni di violenze antecedenti. come se tutto ciò non bastasse il piccolo era anche in stato di grave denutrizione. Dopo un mese di ricovero, il piccolo è stato dimesso e quindi affidato ai servizi sociali. Suo padre, invece, è stato condannato ad oltre 5 anni di carcere.

F.B.