Accusata di aver rapito le figlie, una donna rischia il carcere

    Lisa Marie Matheson (foto dal web)

    Lisa Marie Matheson è una giovane mamma accusata di aver tentato di rapire i suoi due figli, oltre che di essere una pornostar, in quanto alcune sue foto sono finite in un sito web a pagamento per adulti. La donna, ex dipendente di un asilo nido, ha respinto le accuse, sottolineando di non essere in imbarazzo e di non vergognarsi per quelle immagini: “Sono convinta di essere un’affascinante modella, non sono preoccupata”, ha spiegato Lisa Marie Matheson, che rischia di finire in carcere per aver provato a rapire i figli, in modo da evitarne l’estradizione da Aberdeen alla Norvegia.

    La donna ha altresì spiegato che le autorità di polizia erano a conoscenza del fatto che lei fosse una modella su Omag, una rivista glamour on-line che contiene immagini porno. Gli scatti risalgono a Natale del 2012: “La sezione VIP è per le foto di nudo, si paga per vederle on-line”, ha affermato ancora Lisa Marie Matheson. Nel suo profilo online, lei è indicata come offerta VIP “accesso illimitato a foto e video senza censure”. La donna ha spiegato che ha tentato di tornare a fare la modella dopo la nascita del primo figlio. In un’intervista, dice che preferisce essere chiamata Chanel, e quando le è stato chiesto quale sarebbe il suo regalo più bello ha risposto: “La migliore esperienza sessuale, insieme a un sacco di romanticismo”.

    Il caso della donna sta facendo molto discutere in Scozia, dove lei si sarebbe rifugiata coi due figli, Christopher, sette anni, e Nicolai, quattro, per sfuggire all’ex compagno, che sembra la picchiasse, il norvegese, Dag Otto Björkvik. Quest’ultimo, però, nega le accuse. Successivamente, la donna ha sposato Paul Mathers, 35 anni, nel 2014. La coppia ha figlie Natalia, due anni, e Chanel, uno. L’ex compagno norvegese della donna non si è mai arreso e chiede che i suoi figli tornino a casa e per questo ha intrapreso una battaglia legale, facendo leva anche sul fatto che sul web vi siano foto spinte della donna.

    Il servizio di benessere dei bambini della Norvegia, il Barnevernet, ha concesso a Dag Otto la custodia dei ragazzi nel 2014 e ha ordinato il loro ritorno nel febbraio di quest’anno, anche se ha firmato di nuovo l’affidamento a Lisa Marie Matheson lo scorso agosto. La donna spiega che ha paura di perdere i suoi figli: “Se ci vengono tolti li vedrò solo due volte l’anno per tre ore”, ha sottolineato, mentre è ancora battaglia a suon di carte bollate tra il suo legale e quello dell’ex compagno.

    GUARDA VIDEO

    TUTTE LE NEWS DI OGGI – VIDEO

    GM