India, nata bimba con cuore pulsante all’esterno del corpo

(Websource/mirror.co.uk)

Una neonata è venuta al mondo con il cuore pulsante fuori dal suo petto. L’incredibile avvenimento è avvenuto in India, con la 22enne Prem Kumari che ha dato alla luce con parto naturale la sua primogenita in un centro di assistenza sanitaria nella città di Khajuraho, lo scorso 5 aprile. Hemlata, questo il nome della bambina, è nata con una rara condizione nota come ‘Ectopia Cordis’, nella quale il cuore si trova parzialmente o totalmente al di fuori del petto. Questa patologia si verifica in media in otto bambini ogni milione di nascite. Hemlata è ora in attesa di un intervento chirurgico dopo che il governo indiano è intervenuto per fornire assistenza medica. Il padre Arvind Patel, 24 anni, che lavora come guardia in un sito dichiarato patrimonio mondiale a Khajuraho, ha detto che questa notizia ha devastato la vita sua e della moglie, che durante la gravidanza aveva assunto dei farmaci regolarmente prescritti e si era sottoposta normalmente ad ecografia. “Dopo il matrimonio con Prem tutta la mia famiglia era felice quando abbiamo annunciato che aspettavamo una figlia – afferma Arvind – e Hemlata è venuta al mondo lo scorso 5 aprile alle 3.30 del mattino. Ma il suo cuore era totalmente all’esterno, e questo ci ha scioccato, non avevamo mai visto niente del genere prima”.

Che cuore

L’uomo dice anche che un medico aveva consigliato loro di rivolgersi subito ad una struttura ospedaliera più grande, ma il trattamento per curare la bambina è molto costoso (almeno 330mila euro). “Non abbiamo tutti questi soldi né la possibilità di trasferirci altrove, e non abbiamo ricevuto alcuna forma di aiuto”. Arvind, che a malapena riesce a tirare avanti, ha però ricevuto una buona notizia, con il Governo dell’India che, saputa la notizia di sua figlia, si è offerto di fornire l’aiuto necessario presso l’All India Institute for Medical Sciences di Nuova Delhi. Un pediatra ha affermato che il cuore della bimba è coperto dalle ossa e dalla pelle, ed anche se l’organo è completamente sviluppato la parete del corpo potrebbe non crescere in maniera adeguata: “Si tratta di una condizione estremamente rara e se venisse eseguito un intervento chirurgico potremmo riuscire a risolvere il tutto”. Il trattamento di cura al quale è stata sottoposta Hemlata verrà finanziato nell’ambito di un piano dedicato dal Governo indiano appositamente a bambini che presentano malformazioni cardiache. Il papà fa sapere: “Sono estremamente grato al governo per l’aiuto fornito. Spero che mia figlia possa essere al più presto salvata per poter vivere una vita sana”

S.L.