Il Milan archivia l’era Berlusconi: ora è del cinese Li Yonghong

Han Li (MIGUEL MEDINA/AFP/Getty Images)

Per il Milan l’era Berlusconi è da oggi definitivamente archiviata. Il cinese Li Yonghong è infatti diventato il nuovo proprietario del club, che passa di mano dopo ben 31 anni di gestione da parte del Cavaliere. Il closing con la Fininvest, che a fronte del versamento con cui è stato completato il pagamento ha ceduto il 99,93% delle azioni alla società veicolo lussemburghese Rossoneri Sport Investment Lux (creata ad hoc dall’investitore cinese), è andato a buon fine.

Per ben due volte nei mesi scorsi Li Yonghong aveva rinviato la chiusura del deal versando 250 milioni di euro di caparra. Stando a quanto si apprende, la somma residua per completare il pagamento di 520 milioni di euro è stata versata in queste ore sui conti della Rossoneri Sport Investment Lux, dalla quale dovranno a questo punto essere trasferiti alla Fininvest.

“La finalizzazione odierna – si legge nel comunicato ufficiale apparso sul sito del Milan – dà piena esecuzione al contratto di compravendita firmato dall’amministratore delegato di Fininvest, Danilo Pellegrino, e da David Han Li, rappresentante di Rossoneri Sport Investment Lux, il 5 agosto 2016 e rinnovato il 24 marzo scorso”.

 

TUTTE LE NEWS DI OGGI – VIDEO

EDS