“Aiutatemi a non dimenticare le mie bambine”: una donna in lotta contro la sclerosi

(Websource / Mirror)

Una corsa contro il tempo per non “dimenticare” le sue due bambine. E’ questa la sfida che vede impegnata Chantelle Fox, una mamma 41enne di Melbourne, in Australia, affetta da sclerosi multipla che sta perdendo ogni giorno un po’ della sua memoria, tanto da temere che a breve non sarà più in grado di riconoscere le piccole di Lilly e Edie, rispettivamente di 5 e 3 anni. Un possibile rimedio consiste in un trattamento che, essendo molto costoso, al momento Chantelle e la sua famiglia non possono permettersi. Di qui l’idea di lanciare un’apposita campagna di raccolta fondi su GoFundMe.

La terribili diagnosi per Chantelle è arrivata lo scorso maggio, a seguito di una serie di accertamenti ai quali la donna si era sottoposta perché si sentiva sempre più affaticata e aveva stranamente le braccia “come addormentate”. Dopo di che le sue condizioni sono rapidamente peggiorate, tanto da indurla a temere il peggio. Al momento ha ben 79 lesioni cerebrali e la sua memoria a breve termine sta pian piano svanendo: già tende a dimenticare, per esempio, dove lascia questa o quella cosa. Le sue ultime speranze ora si aggrappano a una terapia con cellule staminali disponibile a Mosca, la quale potrebbe “fermare” la malattia. Tecnicamente prende il nome di “trapianto di cellule staminali ematopoietiche”. L’obiettivo è partire per la Russia a giugno e sottoporsi entro l’estate alla delicata operazione. “Ho due belle bambine – dice Chantelle – e se non sfrutto questa opportunità tra quattri anni potrei dimenticare chi siano. Devo combattere per loro”.

Il trattamento, spiega sempre Chantelle, ha “l’86% di probabilità di successo” nel fermare la condizione neurologica. Ma i costi sono “probitivi”. Per questo, assieme alla sua famiglia, sta cercando di raccogliere i 150.000 euro necessari a coprire le spese della terapia e del viaggio di andata e ritorno in Russia. Chi vuole e può darle una mano, ora sa come farlo.

TUTTE LE NEWS DI OGGI – VIDEO

EDS