Neomamma trovata morta nella sua stanza da letto – FOTO

Rachel Barnes (foto dal web)

Una neomamma, Rachel Barnes, è morta dopo essersi lamentata con il marito, spiegando che si sentiva male mentre andava a letto. La donna, mamma di due figli, aveva partorito appena otto settimane prima che suo marito la trovasse morta sul pavimento della sua camera da letto. Sarebbe stata colpita da pancreatite emorragica che si trovava inosservata, secondo quanto emerso da un’indagine. Un consulente dell’inchiesta, Mark Kendall, ha affermato che la signora Barnes, di Grimsby, era una moglie, una madre e una donna di carriera di successo la cui “vita è terminata in circostanze tragiche”.

Ha raccontato come è stata scoperta sul suo pavimento della camera da letto il 16 agosto dello scorso anno, dal marito Steve, che aveva portato i due figli al piano di sotto in modo che la moglie dormisse bene, visto che si era lamentata di non sentirsi bene. Kendall, un medico legale, ha dichiarato di essere grato al consulente patologo Martin Peters e al consulente ostetrico Ian Stuart che hanno chiarito le cause del decesso: “Sembra che la pancreatite possa svilupparsi rapidamente. Ci possono essere fattori che predispongono le persone alla condizione”, ha affermato il consulente medico.

Ha aggiunto che la morte è dovuta a cause naturali, esprimendo il proprio cordoglio col marito di Rachel Barnes, che dopo aver scoperto la moglie priva di sensi ha inutilmente chiamato i soccorsi. Ha detto: “Spero che tu e i tuoi figli possiate continuare con le vostre vite”. Il marito ha descritto la consorte, laureata in ingegneria, come una “moglie fantastica”, e ha raccontato di aver notato che sua moglie stava male e che era andata a letto, lamentandosi di un mal di testa e prendendo del paracetamolo.

Il patologo Martin Peters ha dichiarato che la causa della pancreatite era sconosciuta. Ha spiegato che a volte può essere causata da calcoli biliari o da infezioni virali, ma non erano evidenti nel caso di Rachel Barnes. Il medico ha detto che la pancreatite emorragica è normalmente accompagnata da dolori addominali e anche questi, nel caso della 36enne, non erano evidenti.

GUARDA FOTO

GM