Usa-Corea del Nord, lo scontro sembra ormai inevitabile

Kim Jong-un (KNS/AFP/Getty Images)

Ancora altissima la tensione tra Usa e Corea del Nord, dopo il fallito lancio missilistico di Pyongyang. Nelle scorse ore, il governo americano ha sostenuto di star valutando “una serie di opzioni” in risposta a quello che considera uno “schema provocatorio” della Corea del Nord. A renderlo noto era il consigliere per la Sicurezza nazionale H.R. McMaster: “Il presidente Trump è stato chiaro nell’affermare che non accetterà la minaccia nordcoreana verso gli Stati Uniti e i suoi alleati e partner nella regione”, sono state le sue parole.

Ma Pyongyang rilancia attraverso il vice ministro degli Esteri nord-coreano, Sin Hong-chol, intervistato da Al Jazeera: “Difenderemo la pace e la sicurezza del nostro Paese con tutti i nostri mezzi. Il nostro esercito è in stato di massima allerta per rispondere alla crescente pressione militare degli Stati Uniti”. Sulla stessa lunghezza d’onda, l’ambasciatore aggiunto di Pyongyang alle Nazioni Unite, Kim In Ryong: “Se gli Usa osano scegliere l’opzione militare, la Repubblica Popolare democratica di Corea è pronta a reagire a qualunque tipo di guerra voluta dagli Stati Uniti”. Secondo il regime nordcoreano, gli Usa stanno “disturbando la pace e la stabilità” del mondo con una risposta “ingiusta e sproporzionata”. Infine ha avvertito che “una guerra nucleare potrebbe scoppiare in qualsiasi momento nella penisola coreana”.

Nei giorni scorsi, il presidente Usa Donald Trump ha aumentato la pressione su Pyongyang inviando navi da guerra americane, guidate dalla portaerei ‘Carl Vinson’, verso la penisola coreana. “Se la Cina non risolverà con la Corea del Nord, lo faremo noi”, aveva detto – lanciando un chiaro avvertimento proprio a Pechino – il principale inquilino della Casa Bianca. Proprio la Cina, nelle scorse ore, ha lanciato l’invito a “tornare al tavolo negoziale e risolvere i problemi con mezzi pacifici”. Intanto, il vice di Trump, Mike Pence, ha visitato un’area nei pressi della Dmz, l’area demilitarizzata che fa da confine tra il Nord e il Sud della Corea sul trentottesimo parallelo e da qui ha lanciato un avvertimento chiaro: “Non credo vedrete linee rosse sulla Corea del Nord”.

TUTTE LE NEWS DI OGGI – VIDEO

GM