Mamma di 4 figli accusata di aver abusato un minorenne

mamma si suicida
Sheila Griffin, 36, si suicida dopo che le hanno tolto la custodia dei figli per un reato che non aveva commesso (websource)

Una mamma si è suicidata perchè le hanno tolto la custodia dei suoi 4 figli, a causa di un reato che non aveva commesso. Dopo essere stata accusata di aver fatto sesso con un ragazzo minorenne, Sheila Griffin, 36, è caduta in un vortice di depressione. La donna sarebbe stata dichiarata innocente due anni fa ma l’indagine ha avuto un “devastante effetto” su di lei. L’ha portata infatti a perdere la custodia di tre dei suoi 4 figli che hanno innescato una serie di problemi mentali, hanno dichiarato la mamma e la nonna di Sheila.

La donna a quanto pare già soffriva di problemi mentali, depressione e autolesionismo, stando alle dichiarazioni di un giornale inglese. La nonna, Sheila Nokes, ha dichiarato: “L’indagine ha avuto un effetto devastante su di lei, non riusciva neanche a parlarne. Quando le hanno anche tolto i bambini è crollata. Sheila Griffin è stata trovata senza vita a casa della nonna, dopo aver assunto un cocktail di farmaci letale. A quanto pare beveva eccessivamente ed era dipendente dagli antidolorifici.

Griffin ha iniziato a segnare i segni della depressione già da adolescente e ha sofferto di depressione post-partum in seguito alla nascita di tutti e 4 i suoi figli. Nel 2008, cadendo, si è procurata una commozione cerebrale che le ha causato danni al cervello ed epilessia. Nel 2016 la depressione è peggiorata e ha tentato di uccidersi quattro volte, dopodichè è stata ricoverata nell’ospedale di Rochdale. Dopo soli 10 giorni dal suo rilascio si è tolta la vita a casa della nonna. Sheila Nokes condanna l’ospedale per non aver aiutato Sheila ma il dottor David Rimmer, psichiatra nell’ospedale, ha dichiarato che la combinazione di alcolismo e dipendenza da farmaci della donna, insieme al suo rifiuto di parlare dell’indagine, rendeva estremamente difficile curare al meglio la paziente.

Lavinia C.