La profezia di Baba Vanga: “Imminente la terza guerra mondiale”

Baba Vanga (foto dal web)

Secondo la veggente bulgara Baba Vanga, morta a 85 anni nel 1996, nel corso di quest’anno potrebbe scoppiare una terza guerra mondiale. La donna avrebbe parlato nelle sue profezie di guerra nucleare e della scomparsa del presidente degli Stati Uniti. Si tratterà, stando a sentire Baba Vanga, di un conflitto catastrofico, in grado di radere tutto al suolo. A dare credito alle sue profezie ci sarebbe un clima non certo di stabilità, visto anche quello che succede in questi giorni in Estremo Oriente, con la crisi tra Usa e Corea Del Nord.

Tra le previsioni di Baba Vanga c’è la primavera araba del 2010, inoltre la veggente avrebbe detto che nel 2043 il califfato prenderà Roma. La donna, tra le varie profezie, avrebbe previsto l’11 settembre 2001, descrivendolo come “due ‘uccelli d’acciaio’ che avrebbero attaccato i fratelli americani. Pare che ci abbia azzeccato anche con il riscaldamento globale e lo tzunami del 2004, ma anche in avvenimenti meno catastrofici come la sconfitta dell’Italia ai mondiali nel 1994 contro il Brasile. Tra i fatti di quest’anno Baba Vanga ha predetto che l’Europa come la conosciamo “cesserà di esistere” entro la fine del 2017, mentre la Cina è destinata a diventare la nuova superpotenza del mondo.

Proprio in questi giorni, emerge la profezia di Horacio Villegas, autoproclamatosi “messaggero di Dio”, il quale crede che la guerra nucleare esploderà nel centenario della visita di Nostra Signora di Fatima. Il chiaroveggente sostiene di aver predetto la vittoria di Donald Trump alle elezioni degli Stati Uniti fin dal 2015, secondo il Daily Star. Secondo la profezia, l’uomo d’affari miliardario sarebbe diventato il “re degli illuminati” che “porterà il pianeta alla Terza Guerra Mondiale”.

TUTTE LE NEWS DI OGGI

GM