Chelsea, Conte: ”Vincere la Premier meglio degli scudetti con la Juve”

Antonio Conte (Photo by Darren Walsh/Chelsea FC via Getty Images)

Antonio Conte, col suo Chelsea, si appresta a vincere la Premier League. Con il successo di ieri sul Southampton il titolo si avvicina notevolmente. Solo il Tottenham potrebbe impensierire i blues da qui a fine campionato, ma la squadra di Pochettino ha ancora 7 punti di svantaggio (con una gara in meno) a 5 giornate dalla fine.

L’ex allenatore della Juventus, tuttavia, ha avuto modo di far infuriare tutto il popolo bianconero per alcune sue dichiarazioni rilasciate alla vigilia del match di campionato giocato ieri. Nel paragone tra vincere la Premier con il Chelsea e gli scudetti con la Juventus, Conte ha risposto così: ”Vincere il campionato inglese sarebbe un gran successo di questi tempi e sarebbe la vittoria più grande da allenatore per me. Vincere la Premier è meglio dei tre scudetti vinti in Italia”. Successivamente, al termine della partita giocata ieri, ha provato un po’ a correggere il tiro: ”Il mio passato non si cancella, sono orgoglioso di quanto fatto e delle vittorie straordinarie ottenute con la Juventus. Venivamo da due settimi posti, abbiamo vinto subito e costruito nel tempo qualcosa di molto importante. E la Juve oggi sta dove deve stare”.

Il rapporto tra l’ex Ct della nazionale e la Juventus, d’altronde, si è sfilacciato subito dopo quel suo improvviso addio risalente alla metà di luglio del 2014. I tifosi, infatti, l’avevano subito additato come un traditore, visto che aveva lasciato la guida della squadra alla vigilia dell’inizio del ritiro precampionato. Il suo passaggio in Nazionale aveva un po’ smorzato questo odio, visto che Conte allo Stadium non si è ancora presentato da avversario contro la Juventus. Ora, poi, oltre a queste frasi, ci sono anche da registrare le voci di un suo possibile ritorno in Italia, all’Inter, per la prossima stagione, un avvenimento che se andasse in porto scatenerebbe davvero le ire di tutto il popolo juventino.

Marco Orrù