Arrestato un terrorista: era pronto a colpire a Westminster – FOTO

(foto dal web)

Poco più di un mese dopo l’attentato che ha fatto cinque vittime, torna la paura a Westminster: la polizia ha fermato nei pressi del parlamento inglese un uomo “con uno zainetto pieno di coltelli”. Le armi sono rimaste sparse per terra dopo che l’uomo con la barba e vestito tutto in nero è stato bloccato poco prima delle 14:30. I testimoni hanno detto che l’uomo, che indossava una tuta da montagna e sembrava si stesse allenando, stava attraversando Whitehall tra la solita folla di turisti e membri del Parlamento quando una macchina della polizia è giunta a tutta velocità, bloccandolo prima che potesse nuocere.

Un gran numero di agenti armati ha poi invaso la scena mentre il sospetto è stato bloccato a terra a pochi metri da Downing Street. E’ stato poi trattenuto prima di essere portato in un furgone e tradotto in una stazione di polizia. La zona è stata poi sigillata da esperti della Scientifica di Scotland Yard hanno esaminato la scena, e almeno tre coltelli e un zaino sono stati visti a terra. La polizia dice che l’arrestato era stato pedinato e quindi l’operazione era già in corso. Del sospetto non si conosce il nome ma si sa che ha 27 anni: è stato interrogato dai detective anti-terrorismo in una stazione di polizia di Londra sud.

Ha raccontato Ian Grant, testimone oculare dell’accaduto: “Sono uscito dalla stazione della metropolitana e ho visto un’auto di polizia a tutta velocità. Poi improvvisamente ha rallentato e due poliziotti sono usciti. Poi mi è passato affianco un poliziotto armato con un fucile, pensavo che fosse solo un trapano in un primo momento. Poi ha gridato ‘polizia, fermati’ e hanno preso questo ragazzo, bloccandolo a terra. Quando gli hanno gridato, non ha opposto resistenza, né ha detto una parola, ha appena alzato le mani e si è fermato. Poi gli hanno messo le manette. In un primo momento c’era uno, poi due agenti di polizia, poi tutti sbucavano dal nulla come uno sciame di api. C’erano circa una dozzina di auto di poliziotti”.

Un portavoce di Scotland Yard ha dichiarato: “Un uomo è stato arrestato a Whitehall questo pomeriggio, alle 14:22 circa, in seguito a un fermo dovuto a una ricerca per un’operazione in corso”. La polizia spiega che l’uomo “è stato arrestato per sospetto possesso di un’arma offensiva”, quindi accusato di sospetto terrorismo, perché aveva con sé diversi coltelli. Gli investigatori del Counter Terrorism Command “continuano le loro indagini, e come risultato di questo arresto non c’è nessuna immediata minaccia”. Un portavoce del primo ministro ha detto che Theresa May non era in Downing Street al momento dell’incidente.

GUARDA PHOTOGALLERY

TUTTE LE NEWS DI OGGI – VIDEO

GM