Si fa “bella” con l’olio essenziale. Poi l’orribile “sorpresa”…

(Websource / Metro.co.uk)

Molti dei prodotti di bellezza e per l’igiene personale e della casa (per non parlare degli alimenti) con cui veniamo a contatto ogni giorno sono pieni di sostanze chimiche, tossine e additivi. Così, l’idea di acquistare qualcosa di “naturale” ci dà spesso una sensazione di sollievo, come se bastasse leggere quella parolina per sentirsi al sicuro, senza dover neppure leggere le istruzioni… Ma è bene non farsi troppe illusioni. Soprattutto se abbiamo a che fare con gli oli essenziali.

Elise Nguyen l’ha imparato a sue spese, dopo aver applicato una modica quantità di DoTERRA wild orange, l'”olio dell’abbondanza”, sul collo e sui polsi. Lo scorso 25 marzo, eseguito il “trattamento” fai da te, Nguyen ha preso parte a una lezione di hot yoga e, tanto per non farsi mancare nulla, si è fatta una lampada, in vista di un prossimo matrimonio a cui era stata invitata in Giamaica. Il giorno dopo si è accorta che aveva la pelle leggermente irritata. Ma trascorse 48 ore aveva la pelle disseminata di orrende bolle e vesciche. E, quel che è peggio, aveva riportato ustioni di secondo e terzo grado.

“Dopo aver capito a cosa erano dovute ho parlato con un medico”, racconta Elise a Metro.co.uk. E solo in quel momento si è accorta dell’avvertenza scritta in caratteri minuscoli sulla confezione, che recitava più o meno: “Tenersi al riparo dalla luce del sole o da raggi UV per almeno 12 ore dopo l’applicazione”. Elise, che solo dopo 32 giorni è tornata (quasi) quella di prima, non incolpa la DoTerra per quanto le è successo, ma ci tiene a mettere in guardia chiunque potrebbe commettere il suo stesso errore. “Non so se le avvertenze dovrebbero essere scritte in caratteri più grandi – spiega – . Io semplicemente non le ho lette. Ma tutti noi dovremmo prestare la massima attenzione a quel che mettiamo sul o nel nostro corpo. Leggiamo sempre le etichette e le istruzioni/avvertenze”.

(Websource / Metro.co.uk)

TUTTE LE NEWS DI OGGI

EDS