Follia omicida: uomo segue la vicina e la uccide con 11 coltellate

Il raptus di follia di un uomo disoccupato di 46 anni che ha atteso, seguito e poi assalito la vicina di casa con un coltello ferendola mortalmente, ha sconvolto la serenità di Capoterra, piccolo paesino in provincia di Cagliari che conta poco più di 23 mila abitanti.

La donna, Maria Bonaria Contu (60 anni), era andata a correre al parco con due amiche, l’uomo, che aveva discusso con lei per futili ragioni di condominio poco prima, l’ha seguita nel parco con in mano un coltello e si è nascosto dietro ad una siepe in attesa del momento adatto per coglierla di sorpresa. Quando le tre donne sono passate davanti a lui, l’uomo è balzato fuori dal cespuglio ed ha atterrato la vicina accoltellandola ripetutamente (11 i colpi inferti). Una delle due amiche della vittima ha provato a difenderla ferendosi la mano e permettendole di rialzarsi per scappare, ma le ferite erano troppo gravi e qualche metro dopo  Maria è caduta  rimanendo immobile in una pozza del suo stesso sangue.

L’assassino, identificato in seguito come Ignazio Ferris, è scappato lasciando la povera Maria a terra, le amiche della donna hanno chiamato i soccorsi, ma al loro arrivo era già troppo tardi ed hanno potuto solamente constatare il decesso. Sul luogo dell’aggressione sono arrivati i carabinieri, i quali, dopo aver raccolto la testimonianza delle donne, hanno arrestato il colpevole a pochi chilometri dal luogo del delitto. Non è chiaro il movente che ha spinto l’uomo ad una simile follia, l’unica cosa certa è che tra i due non c’erano buoni rapporti, a quanto pare semplicemente per questioni condominiali.

F.S.