Mucche col diabete: arriva uno strumento per contrastare il fenomeno

(websource/archivio)

Il primo misuratore al mondo di glucosio nel sangue creato appositamente per mucche diabetiche è stato sviluppato da alcuni scienziati. Nel Regno Unito, si tratta di un problema rilevante per gli allevatori, che si trovano a fare i conti con un capo del bestiame ogni sette che vive questa condizione, determinata dall’alimentazione di scarsa qualità o dal sovrappeso. Molte mucche rischiano la chetosi, sintomo di un alterato metabolismo degli acidi grassi, derivato da mancanza di insulina. Ciò provoca un accumulo di chetoni e un picco di zucchero nel sangue, e senza trattamento immediato può essere mortale. Il monitoraggio di questo accumulo consente agli allevatori di garantire la salute dei loro bovini, ha affermato il Dott. Dai Grove-White dell’Istituto di Scienze Veterinarie dell’Università di Liverpool.

Ha spiegato lo scienziato al ‘Daily Mail’: “La moderna mucca da latte è lo Usain Bolt del mondo delle mucche. A livello di metabolismo, è un’atleta altamente sintonizzata paragonabile a un atleta olimpico e un’ottima nutrizione è altrettanto importante per lei e per l’atleta. La misurazione di chetoni in una fattoria con contatori a mano corrisponde a chiedere alla mucca se la sua dieta è adatta alle sue esigenze”. Proprio in risposta a queste esigenze, la ditta britannica dei farmaci per il diabete Gluco Rx, che normalmente lavora sull’uomo, ha lanciato l’unico sistema progettato appositamente per le mucche del pianeta.

Questo misura i livelli di chetone nelle vacche da latte per rilevarne la condizione mortale eventuale e prevedere i rischi sanitari durante l’allattamento. Ciò può impedire la riduzione dei rendimenti del latte e la perdita economica. Chris Chapman, direttore di Gluco Rx, ha dichiarato: “Come azienda innovativa, siamo sempre alla ricerca per abbattere le barriere della scienza e della sanità. Mentre il nostro obiettivo normale è la cura del diabete per gli esseri umani, quando abbiamo sviluppato il nostro misuratore di chetoni abbiamo scoperto che avrebbe potuto funzionare anche con i bovini”. Nel Regno Unito, sono presenti 1.897.000 vacche da latte, secondo i dati del Dipartimento per l’Ambiente, l’Alimentazione e gli Affari Esteri, con un incremento del 5,6% negli ultimi cinque anni. Circa il 14% è a rischio chetosi.

TUTTE LE NEWS DI OGGI

GM