Neonato buttato a terra dal baby sitter: “Avrà danni permanenti”

(Daily Mail)

Ashley England aveva affidato il suo bimbo Landon di soli 7 mesi a Caleb Collins, 24 anni, un amico di famiglia che si era offerto di prendersi cura del piccolo mentre i genitori si trovavano al lavoro. La donna non poteva immaginare quello che sarebbe successo in sua assenza e ora ha voluto rendere pubblica la sua terribile storia per evitare che altre mamme facciano il suo stesso errore, un errore che nel suo caso stava per costare la vita al piccolo Landon. Il 24enne, come è emerso dalle indagini, ha confessato alla polizia di aver scaraventato violentemente a terra il bambino. Era stato lo stesso Collins a chiamare i soccorsi, ma in un primo momento aveva raccontato che il piccolo gli era caduto accidentalmente mentre lo teneva in braccio. Le ferite però erano troppo gravi per una semplice caduta e dopo ore di interrogatorio il baby sitter violento aveva confessato ciò che aveva fatto, l’orrendo crimine commesso.

Le conseguenze per il piccolo Landon sono state devastanti. E’ stato per mesi in pericolo di vita e ancora oggi si trova ricoverato in ospedale. I medici non sono ancora in grado di dire se avrà danni permanenti. Quello che è certo è che il suo cervello è andato in sofferenza e per molto tempo il piccolo è stato anche completamente paralizzato. Il percorso di riabilitazione sarà ancora molto lungo e purtroppo costoso. Per questo motivo la famiglia di Landon ha lanciato in rete una raccolta fondi chiedendo un aiuto concreto per poter far fronte alle ingenti spese mediche, per dare una speranza al povero e sfortunato Landon.

TUTTE LE NEWS DI OGGI

F.B.