Theresa May rilascia commovente intervista: “Non posso avere figli”

Theresa May
(Source: Dailymail)

Theresa May, in un’intervista in radio, ha confessato quanto è stato duro apprendere di non poter avere figli, ammettendo: “è stato molto triste”. Il primo ministro ha inoltre rivelato l’importanza della fede cristiana nella sua vita e ha detto che suo marito Philip è sempre stata la sua “roccia”, da quando ha perso i genitori all’età di 20 anni. May durante l’intervista, ha risposto alle domande degli ascoltatori, trattando vari temi come la prospettiva di un incremento delle tasse, le pressioni sul sistema sanitario nazionale e i suoi fallimenti in qualità di negoziatore. Ha anche risposto a domande riguardo Brexit, l’immigrazione e lo stato delle forze armate britanniche.

L’intervistatore, Nick Ferrari, ha iniziato l’intervista facendo riferimento alle affermazioni di May e del marito riguardanti il tema dell’avere figli. La coppia ha infatti dichiarato di essere stata vittima di bufale quando, a metà anni Novanta, un giornale scrisse che la May avrebbe avuto dei problemi a competere per il posto in Parlamento in quanto stava aspettando un bambino. “Io non avevo bambini e non ci avevamo più pensato fino a quel pomeriggio, quando mia suocera telefonò”, ha raccontato Theresa, “era delusa”. Alla domanda dell’intervistatore su come sarebbe stata se avesse avuto figli, May ha risposto: “Credo sia impossibile rispondere alla domanda. E’ stato molto triste – semplicemente è uscito fuori che non era possibile per noi avere figli. Non siamo l’unica coppia che si trova in una situazione del genere. Quando succede, credo che vai solo avanti per la tua strada. Abbiamo dei nipoti”.

Theresa May ha inoltre raccontato di quanto è stato duro per lei perdere i suoi genitori da giovane: “Ha sicuramente avuto un impatto sulla mia vita. Mi ero sposata da poco e Philip è stato molto di supporto, era la mia roccia al tempo”. Spiega poi che, essendo figlia unica, non aveva nessuno con cui condividere il dolore. “Tutto a un tratto mi sono ritrovata senza le due persone che mi hanno cresciuto e che significavano moltissimo per me”. Sulla sua fede, il Primo Ministro ha aggiunto: ” E’ difficile spiegare in parole semplici..la fede era lì e mi ha aiutato a superare i momenti difficili”. Secondo molti questa sarebbe una mossa elettorale (l’8 giugno gli inglesi saranno chiamati a votare nuovamente il governo) perché May, spesso definita da quotidiani inglese “fredda”, “dura”, “testarda”, ha bisogno di apparire più “umana”. Missione compiuta?

 

Lavinia C.