Hai problemi di erezione? Probabilmente avrai un infarto

Un nuovo studio ha dimostrato che tutti gli uomini con problemi di cuore, sviluppano disfunzioni erettili. Dall’altro lato, solo il 15% degli uomini a basso rischio di infarto lamentano problemi di erezione. Gli scienziati ritengono che un flusso sanguigno danneggiato potrebbe spiegare la connessione tra le due condizioni. I ricercatori dell’università di Northwestern si sono concentrati su 7 fattori di rischio per gli attacchi di cuore: pressione sanguigna alta, colesterolo, alti livelli di zucchero nel sangue, essere sovrappeso o obesi, attività fisica insufficiente, fumo e dieta carente.

Lo studio ha analizzato 1136 uomini per dieci anni, a partire dai 60 anni di età, per vedere come questi fattori, e quindi i problemi di cuore, influenzassero lo sviluppo delle disfunzioni erettili. Inizialmente il gruppo è stato suddiviso in 3 sottogruppi: alto, medio e basso rischio di problemi cardiaci. Al termine dello studio, il 46% dei soggetti analizzati soffriva di disfunzioni erettili. Tutti i soggetti del sottogruppo ad alto rischio di problemi cardiaci hanno rilevato questo problema, contro solamente il 15% delle persone appartenenti al sottogruppo del rischio più basso. Chi al termine dello studio aveva disfunzioni erettili aveva anche problemi di circolazione del sangue. Secondo i ricercatori quindi, i problemi cardiaci causano anche problemi vascolari, interrompendo i flussi sanguigni al pene, che sfocia poi in problemi erettili. “Lo studio mostra che gli uomini che presentano meno fattori di rischio per problemi di cuore e avevano abitudini salutari (non fumatori, atleti, dieta sana) hanno anche meno probabilità di avere disfunzioni erettili”, spiega l’autore della ricerca Abbi Lane-Cordova. “Gli uomini potrebbero evitare problemi di erezione nello stesso modo in cui potrebbero evitare problemi cardiaci”.

Lavinia C.

Tutte le News di Oggi – VIDEO