Tenta il suicidio a 15 anni, il terribile racconto della vicina

(foto dal web)

Si delineano i contorni del dramma della ragazzina di 15 anni, che, nel tardo pomeriggio di ieri, attorno alle 19, si è lanciata da una finestra del quinto piano del suo appartamento in via Natta, quartiere Pomari, a Vicenza. L’adolescente avrebbe tentato il suicidio e una vicina di casa ha assistito a quanto accaduto: “Mi trovavo sul terrazzino del mio appartamento e ho visto la persona che si è gettata, volare nel vuoto, dopo un urlo tremendo e lunghissimo”. La donna – la prima a lanciare l’allarme dopo quanto avvenuto – ha spiegato agli agenti delle Volanti giunti sul posto: “Ho seguito la scena con il cuore in gola, ho capito subito che cosa era successo”.

Dietro il tentato suicidio della ragazzina, da quanto si apprende, potrebbero esserci una delusione sentimentale o dissapori in famiglia. La 15enne, dopo il drammatico gesto, è stata trasportarla all’ospedale San Bortolo dove si trova ora ricoverata nel reparto di terapia intensiva per i numerosi traumi riportati nella caduta. Le prossime ore saranno quelle decisive per capire se la ragazzina può farcela a superare la fase critica. Intanto, sulla vicenda sta indagando la Squadra mobile della Questura, che sta analizzando anche smartphone e computer della ragazza. Si cerca di capire soprattutto se l’adolescente possa aver confidato l’intenzione di compiere il gesto estremo a qualche amica, mentre per ora gli investigatori sembrano escludere l’ipotesi che il gesto estremo possa essere legato al ‘Blue Whale Challenge’, il gioco suicida che pare essere sbarcato anche in Italia.

TUTTE LE NEWS DI OGGI

GM