Tragedia improvvisa: la neonata muore nella sua culla

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:17
(websource/archivio)

Una tragedia domestica si è consumata a Vigne, piccola frazione del comune di Narni, dove una bambina di appena tre mesi è morta improvvisamente mentre dormiva nella culla, all’interno dell’abitazione in cui viveva con mamma e papà. Il tragico decesso sarebbe avvenuto per cause naturali, nella notte tra sabato e domenica. I genitori, appena si sono resi conto che c’era qualcosa che non andava, hanno immediatamente chiamato i soccorsi, ma quando l’ambulanza è giunta presso l’abitazione per la bimba non c’era più nulla da fare. Sul luogo della tragedia, successivamente, sono intervenuti anche i carabinieri che hanno accertato le cause naturali per il decesso.

A fare la terribile scoperta – secondo quanto si apprende – è stata la mamma della piccola, mentre una volta accertato che la neonata è morta per un arresto cardiocircolatorio, l’autorità giudiziaria ha disposto subito la restituzione della salma ai familiari, senza procedere con l’autopsia. La notizia della tragedia si è diffusa immediatamente a Narni e il sindaco della cittadina in provincia di Terni, Francesco De Rebotti, ha espresso cordoglio e vicinanza via Facebook ai genitori della bimba e a quanti le volevano bene: “Prego insieme a voi perché l’affetto della nostra comunità aiuti e sia di supporto alla famiglia del piccolo angioletto”. Tante le condivisioni delle parole del primo cittadino, altrettanti i like, mentre tra i commentatori grande è il sentimento di partecipazione a questo momento tragico per una famiglia narnese.

Nelle scorse settimane, si era consumata la tragedia di una neonata morta a Valdera, nel pisano: la piccola era nata in sofferenza con la terribile la diagnosi di anossia cerebrale. Per questo motivo era stata intubata e trasferita all’ospedale di Pisa d’urgenza dove in terapia intensiva neonatale si sperava che potesse riprendersi. Così purtroppo non è stato. Sempre nelle scorse settimane, si è invece salvata una bimba trevigiana, grazie al fatto che i genitori hanno seguito le raccomandazioni degli operatori del Suem 118.

TUTTE LE NEWS DI OGGI

GM