Altro grave incidente in bicicletta per una star dello sport. Dopo la morte di Scarponi e Hayden, la brutta notizia riguarda Julia Viellehner, 31 anni, triatleta tedesca, rimasta vittima di un incidente stradale in allenamento al Passo delle Forche, nel forlivese, lo scorso 15 maggio. La ragazza è ricoverata in condizioni disperate all’ospedale Bufalini di Cesena, lo stesso dove fino a ieri si trovava il motociclista americano, morto proprio nel pomeriggio di ieri. La Viellehner era stata agganciata da un camion e trascinata sull’asfalto mentre si stava allenando in bicicletta con il compagno ed un amico. Nei giorni scorsi all’atleta i medici del Bufalini le avevano amputato entrambe le gambe. Si trovava in Romagna per prepararsi alla stagione e il giorno prima dell’incidente aveva partecipato a Cervia, in provincia di Ravenna, ad un Triathlon sprint piazzandosi seconda. Avrebbe poi dovuto partecipare alla Nove Colli di ciclismo, classica delle gran fondo che si corre con partenza e arrivo a Cesenatico, disputata ieri. C’è talmente tanta incertezza sulle sue condizioni che addirittura lo stesso allenatore Tom Stecher ne aveva annunciato la sua morte su Facebook: ”Gli ultimi giorni sono stati lunghi e duri, Julia ha lottato fino alla fine. Ora ha raggiunto il traguardo e ci aspetta lì”. Per fortuna però i medici l’hanno smentito, affermando invece come Julia sia sì in condizioni disperate, ma ancora viva.

M.O.