Messa incinta e “scaricata” dal toy boy: “Ora mi definisce una ‘4×4′”

(Websource / Sun)

Il toy boy è un “giocattolo” da maneggiare con cura. Lo sa bene Deborah Hodge, 42 anni e madre di quattro figli. L’ultimo dei quali avuto da un giovane e avvenente amante, Daniel, 24 anni, conosciuto dopo la fine della storia con il padre della sua terzogenita. Deborah è rimasta incinta dopo soli due mesi di frequentazione con il fascinoso ragazzo. Ma anche in questo caso l’amore è durato poco. E dopo la separazione lui si è rivelato assai meno tenero e dolce di quanto sembrava, bollandola con epiteti a dir poco crudeli. “Sei una 4×4”, ha detto il Nostro alla sua ex fiamma, “e una parassita”.

I due si erano conosciuti a Londra, dove vivono entrambi, tre anni fa, durante un reading di poesia, ed era subito scattato il colpo di fulmine. Lei, reduce come detto da una separazione, era in cerca di un nuovo amore. E sembrava averlo finalmente trovato. “Mi aveva colpito subito – ricorda oggi Deborah – . Giovane e bello… sembrava venuto da un altro pianeta. Sono uscita per fumare e ci siamo incrociati. Abbiamo cominciato a parlare e…”. Di lì al primo incontro e all’inizio di una nuova, travolgente storia il passo è stato breve. Tanto che poche settimane dopo la donna era già incinta di Amelia.

Daniel sembrava davvero l’uomo perfetto per lei. Andava d’amore e d’accordo con i suoi altri tre figli e “la differenza di età sembrava del tutto ininfluente: eravamo solo due persone che stravedevano l’una per l’altra”, precisa Deborah. Anche durante la gravidanza si è dimostrato un compagno disponibile, attento e premuroso, strafelice di diventare papà per la prima volta. Poi, quando lei ha deciso di tornare a lavorare, dato che i soldi scarseggiavano, incaricando Daniel di prendersi cura dei figli (con l’aiuto della madre di lui) sono cominciati i problemi. Una sera Daniel le ha detto che aveva bisogno di andare a fare quattro passi per ossigenare la mentre: lei si è offerta di accompagnarlo, e hanno iniziato a litigare.

La fine dell’incantesimo
“Abbiamo capito che eravamo entrambi allo stremo – racconta ancora Deborah . Lui, da ventenne spensierato che era, si è ritrovato a essere uomo e padre, con altri tre figli sulle spalle e tante, troppe responsabilità”. Dopo la nascita della bimba la differenza di età era tornata tutto d’un colpo a farsi sentire. “Era successo tutto troppo in fretta… Abbiamo capito che non ci eravamo mai conosciuti”, ammette. E così, dopo qualche giorno le loro strade si sono divise.

Deborah ha lasciato il lavoro e, terminati i risparmi, ha dovuto risolversi ai servizi sociali. Ora deve prendersi cura da sola dei quattro figli: “L’ultima arrivata oggi ha 3 anni, le altre due mie figlie ne hanno 13 e 9, e il maschio 19”. Ma la cosa più difficile da sopportare sono gli insulti che l’ex toy boy le scaglia addosso: “Mi definisce una ‘parassita’ e una ‘4×4’ perché ho avuto 4 figli da 4 uomini diversi. Col senno di poi mi dico che mi sono innamorata di un uomo così giovane solo per ripiego”. Amelia continua a vedere suo padre, “ma i rapporti tra noi sono diventati molto difficili”. “Non uscirò mai più con un ragazzo più piccolo di me”, è la promessa che oggi fa a se stessa.

TUTTE LE NEWS DI OGGI

EDS