Bambino di un anno ingerisce un oliva e muore soffocato

Websource: google

Un bambino di un anno è morto a Palermo dopo aver ingerito un oliva, inutile il viaggio all’ospedale ‘Villa Sofia’. La tragedia si è svolta in via Rocky Marciano nello Zen di Palermo (quartiere popolare famoso per storie di criminalità e droga), la famiglia del bambino era a tavola per godersi una cena in famiglia ed il piccolo era seduto nel seggiolone accanto ai genitori.

Durante la cena, a cui partecipavano anche i nonni e gli zii dello sfortunato bambino, la goliardia e la convivialità hanno generato un atmosfera di rilassamento e confusione che ha messo in secondo piano la presenza del piccolo. Approfittando della distrazione generale il bambino è riuscito ad afferrare un oliva e l’ha messa in bocca rimanendo soffocato.

I genitori si sono accorti immediatamente che il figlio stava soffocando ed hanno provato inizialmente a fargli una manovra di Himlich per liberare la sua gola dall’ingombro, ma quando si sono accorti che il bambino non riusciva ad espellere il corpo estraneo si sono diretti di gran fretta all’ospedale più vicino.

Arrivati al pronto soccorso, i genitori hanno affidato il figlio ai medici che hanno provato in tutti i modi a rianimarlo, ma dopo diversi tentativi si sono visti costretti a dichiararne il decesso. In seguito alla morte del bambino è stata chiamata la polizia che ha raccolto le testimonianze di genitori e medici per inviare un fascicolo sul caso al Procuratore di Palermo. Questo, dopo aver analizzato il caso, ha deciso di archiviarlo come fatalità e di non disporre l’autopsia del corpo che verrà presto restituito ai familiari per i funerali.