(Websource/web)

La nota catena di abbigliamento ‘H&M’ ha attuato un piano di ridimensionamento che prevede la chiusura di diversi punti vendita tra Milano, Cremona e Mestre. E proprio il punto vendita locato in provincia di Venezia è stato inserito tra quelli che subiranno una prossima chiusura con conseguente licenziamento del personale. In totale saranno 90 i dipendenti tra i punti di distribuzione delle tre città che perderanno il lavoro. A fornire la notizia sono stati i sindacati, i quali hanno anche organizzato uno sciopero nazionale con susseguente assemblea nei negozi interessati in maniera tale da confrontarsi e cercare di organizzare una risposta efficace contro la procedura di licenziamento collettivo deciso dai vertici aziendali. La chiusura dei negozi di ‘H&M’ sarebbe dettata dai ‘fatturati insoddisfacenti’, cosa che richiederà quindi l’abbassamento perpetuo delle saracinesche in quatto boutique della catena. La Filcams Cgil di Torino ha diramato una nota in merito: “Un’azienda in crescita, che apre nuovi negozi deve salvaguardare i posti di lavoro, non licenziare. Assume continuamente ragazzi giovani con contratti a chiamata e a tempo determinato, lasciando nella precarietà i nuovi assunti”.

S.L.

 
TUTTE LE NEWS DI OGGI